Il sito visit.terresmonviso.eu è online in versione Beta! Hai consigli e feedback su come migliorarlo? Scrivici sui social!
Paolo rossi

PAOLO ROSSI – Per un futuro immenso repertorio – Nuovi Mondi Festival

Quando:

01/07/2022 • 21:00 - 23:30

Dove:

Valloriate
P.zza Michelangelo Berardengo , Valloriate, CN, 12010, Piemonte


​​ [All’interno del programma NUOVI MONDI FESTIVAL 2022]

PAOLO ROSSI

con musiche dal vivo di Emanuele Dell’Aquila

Per un futuro immenso repertorio – Spettacolo teatrale

Più che uno spettacolo, “Per un futuro immenso repertorio” è un vero e proprio laboratorio di idee, in cui Paolo Rossi sviluppa ulteriormente la fluidità del suo progetto e la sua idea di teatro. Il filo conduttore è l’incontro con i personaggi che hanno più segnato la sua carriera e la sua ironia, folgorandolo sulla via di Damasco: Enzo Jannacci, Giorgio Gaber, Fabrizio De Andrè, Dario Fo, i comici del Derby Club. Al pubblico è consentito intervenire, chiedere, interrompere. Uno spettacolo fatto ‘con’ il pubblico e non ‘al’ pubblico, un menu teatrale che cambia ogni volta: imprevisti, giochi, scherzi, improvvisazioni e un “immenso futuro repertorio” che si va creando sul momento proprio grazie al pubblico.  Uno strampalato e folle varietà, in una maratona di cinque serate diverse e di cui non si annunciano mai i momenti fondamentali, perché la scaletta può venire sempre ribaltata all’ultimo.

Ticket a 10 + prevendita

Per acquistare i tickets CLICCA QUI 

PAOLO ROSSI

Paolo rossiNato nel ‘53 a Monfalcone, milanese d’adozione, Paolo Rossi spazia da trent’anni dai club ai grandi palcoscenici, dal teatro tradizionale al cabaret, dalla televisione al tendone da circo: ma dovunque ha proposto il suo personale modo di “fare spettacolo” che, pur immergendosi appieno nelle tematiche dell’oggi, non prescinde mai dall’insegnamento dei classici antichi e moderni, da Shakespeare a Moliere a Brecht, alla amatissima Commedia dell’Arte. Paolo Rossi ha avuto l’immenso merito di accostare i pubblici del teatro e dei tendoni rock, e tanti dei suoi monologhi volano infatti come canzoni, con una presa mass-mediologica straordinaria, anche per quella sua incredibile capacità di dar sempre nuova vita e idee ad un teatro non accademico che ha però il coraggio di non tradire le proprie radici storiche.

La sua prima “avventura” in televisione “SU LA TESTA” immediatamente diventa la trasmissione televisiva dell’anno (92). Ritornerà in televisione soltanto due anni dopo con il “LAUREATO” in coppia con Piero Chiambretti.

Un territorio che ha ottenuto il riconoscimento dall’UNESCO come Riserva della Biosfera del Monviso, una terra discreta, ma di straordinaria bellezza e unicità.

Queste valli sono il territorio ideale per chi ama la montagna e la natura e soprattutto lo sport all’aria aperta: dal trekking alle passeggiate a cavallo; dal mountain bike all’arrampicata sportiva e su ghiaccio; dal kite surf al parapendio; dallo sci alpino a quello di fondo; dalla canoa al rafting.

Hai bisogno di aiuto?