Il sito visit.terresmonviso.eu è online in versione Beta! Hai consigli e feedback su come migliorarlo? Scrivici sui social!

PASSERELLE | PONTE

Un breve Tour de France per guardare al futuro

Martedì 29 e mercoledì 30 giugno diversi Amministratori delle Terres Monviso hanno fatto visita ai partner francesi.

Un momento per salutarsi e scambiarsi una serie di informazioni, ma soprattutto l’occasione di chiudere e mandare verso Bruxelles il nuovo progetto che rientra nell’Alcotra Ponte/Passerelle, progetto “ponte” che chiude la programmazione 2014/2020 e guarda alla nuova programmazione 2022/2027.

Terres Monviso continua la sua marcia in direzione Europa. Tante cose fatte ma tante idee e tanti progetti ancora da realizzare. Ecco perché si guarda con determinazione alle possibilità offerte dai progetti Alcotra alle terre di confine che, ancora una volta, dimostrano di essere finestre aperte all’altro, luoghi di incontro in cui far fiorire nuove politiche e collaborazioni pluriennali.

Vi raccontiamo questo Tour di due giorni, circa 350 km, 9 vallate alpine franco-italiane e tanti Amministratori di territorio.

Martedì 29/06

Prima tappa a Barcelonnette per incontrare Sophie Vaginay Sindaco della Città e neo eletta Consigliere Regionale della Regione Sud-Provence-Alpes-Côte d’Azur.

Mercoledì 30/06

Tappa a Molines en Queyras per incontrare la Sindaca Valérie Garcin-Eymeoud, neo eletta a consigliere dipartimentale del canton di Guillestre e Dominique Moulin, Presidente della Comunità dei Comuni del Guillestrois-Queyras.

Non c’è stata occasione, per impegni precedenti, di incontrare Chantal Eyméoud, Sindaca di Embrun e Presidente della Comunità dei Comuni di Serre Ponçon, anche lei neo eletta Consigliere Regionale della Regione Sud-Provence-Alpes-Côte d’Azur che è stata raggiunta da un messaggio di saluto e congratulazioni.

GUARDIAMO INSIEME AL FUTURO

Con gli amici francesi infatti è stato appena presentato un progetto sul bando “ponte” del programma Interreg Alcotra in chiusura dell’attuale programmazione 2014-2020 per capitalizzare precedenti progetti, in particolare il progetto VéloViso sul cicloturismo e PLUF! sul turismo familiare.

Un territorio che ha ottenuto il riconoscimento dall’UNESCO come Riserva della Biosfera del Monviso, una terra discreta, ma di straordinaria bellezza e unicità.

Queste valli sono il territorio ideale per chi ama la montagna e la natura e soprattutto lo sport all’aria aperta: dal trekking alle passeggiate a cavallo; dal mountain bike all’arrampicata sportiva e su ghiaccio; dal kite surf al parapendio; dallo sci alpino a quello di fondo; dalla canoa al rafting.

Altre storie
Valle Po e Bronda
Apri Chat
Hai bisogno di aiuto?