Il sito visit.terresmonviso.eu è online in versione Beta! Hai consigli e feedback su come migliorarlo? Scrivici sui social!
hp photosmart 720

Anello Monte Bellino

Photo Credits Sara Marino

Informazioni
Tipologia di percorso
Mountain Bike
Dislivello
1760 m
Km
35.2 km
anello - partenza/arrivo
Borgo Villa, Acceglio capoluogo - 1220 m sim

Percorso di ampio respiro che risale il selvaggio vallone di Traversiera. Gli ampi pascoli d’alta quota lasciano posto alle pietraie sommitali fino ai quasi 3000 metri slm del Monte Bellino, dove attende uno spettacolo da togliere il fiato che corre lungo le creste di confine italo-francesi, dalle Alpi Marittime al massiccio del Monviso. La discesa percorre l’ampio vallone del Maurin, regalando una visione inaspettata sul complesso Castello-Provenzale, una “pinna” rocciosa che incornicia il grazioso borgo di Chiappera, con le sue case in pietra e i tetti in “losa”.

Dall’abitato di Acceglio capoluogo (borgo Villa) si inizia subito a pedalare in salita in direzione di Chiappera raggiungendo Villar di Acceglio; superata la borgata si devia a destra risalendo per 15 km il vallone di Traversiera dapprima su asfalto, poi da quota 1590 m slm, su sterrato. La salita termina ai 2840 m della Capanna Sociale Rifugio Carmagnola. Poco prima di raggiungere la caserma si devia a sinistra in corrispondenza de La Colletta e si segue il traversone in ghiaioso per 640 m per poi svoltare a destra e procedere bici a spalla per gli ultimi 100 m di dislivello che mancano alla cima del Monte Bellino (2937 m slm). Si scende sul versante opposto a quello di salita lungo il tecnico sentiero che conduce dapprima al Colle di Bellino e da qui alle Gr. Collet. Le zone che si vanno ad attraversare fanno parte di un ambiente alpino di immensa bellezza, ma di altrettanta fragilità; per questo è vivamente consigliabile seguire la traccia del sentiero senza creare ulteriori tracce nella pietraia e nelle sottostanti praterie.


Raggiunta quota 2000 m slm si scende velocemente su Chiappera seguendo il largo sentiero verso monte che costeggia la destra orografica del rio Maurin. Raggiunto il caratteristico borgo ai piedi della Rocca Castello – Provenzale si scende su asfalto verso valle fino al primo tornante dove si svolta a destra seguendo, lungo il single-trail, le indicazioni per le Sorgenti del Maira. A quota 1640 m slm si svolta a sinistra imboccando il divertente sentiero che raggiunge Ponte Maira e da qui, costeggiando il torrente Maira, Acceglio capoluogo.

Un territorio che ha ottenuto il riconoscimento dall’UNESCO come Riserva della Biosfera del Monviso, una terra discreta, ma di straordinaria bellezza e unicità.

Queste valli sono il territorio ideale per chi ama la montagna e la natura e soprattutto lo sport all’aria aperta: dal trekking alle passeggiate a cavallo; dal mountain bike all’arrampicata sportiva e su ghiaccio; dal kite surf al parapendio; dallo sci alpino a quello di fondo; dalla canoa al rafting.

Hai bisogno di aiuto?