Il sito visit.terresmonviso.eu è online in versione Beta! Hai consigli e feedback su come migliorarlo? Scrivici sui social!

Anello Montemale-Sant’Anna di Roccabruna

Informazioni
Tipologia di percorso
Ciclismo su strada
Dislivello
920 m
Km
31.6 km
anello - partenza/arrivo
Dronero- 622 m slm

Il doppio anello permette di percorrere due salite molto amate dagli appassionati del ciclismo su strada. La prima guadagna l’arroccato Comune di Montemale, caratterizzato dall’inconfondibile sagoma del castello, la seconda i 1200 m slm di Sant’Anna di Roccabruna con il Santuario e l’area attrezzata nel bosco di conifere, molto gettonata nei mesi estivi. Tra una e l’altra il passaggio nel cuore medioevale di Dronero con il suo ponte merlato “del diavolo” incorniciato da due 3000 della valle Maira: il Monte Pelvo ed il Chersogno.

Si parte da Dronero dove si percorre la provinciale in direzione di Cuneo per 2.5 km svoltando quindi a destra per regione Ricogno. Poco oltre la chiesetta di San Nicolao inizia, sulla destra, la salita vera e propria, poco frequentata dalle auto e che risale fino a Ruota Argillosa dove si collega alla strada principale per Dronero. Si svolta a sinistra evitando il successivo bivio a destra e guadagnando i 920 m slm di Montemale. Si attraversa il borgo transitando davanti al Municipio e svoltando a destra poco oltre. La veloce discesa riporta a Dronero dove si pedala in direzione della valle Maira lungo il viale Sarrea, terminato il quale si svolta a destra in direzione Roccabruna e da qui si seguono le indicazioni per Sant’Anna. In 8.7 km si raggiungono i 1250 m slm del santuario dove si fa rientro a valle percorrendo la strada dell’andata fino alla rotonda di b.ta Faiteria; da qui svoltando a sinistra si percorre via Roccabruna che in breve riconduce al punto di partenza dell’itinerario.

Un territorio che ha ottenuto il riconoscimento dall’UNESCO come Riserva della Biosfera del Monviso, una terra discreta, ma di straordinaria bellezza e unicità.

Queste valli sono il territorio ideale per chi ama la montagna e la natura e soprattutto lo sport all’aria aperta: dal trekking alle passeggiate a cavallo; dal mountain bike all’arrampicata sportiva e su ghiaccio; dal kite surf al parapendio; dallo sci alpino a quello di fondo; dalla canoa al rafting.

Hai bisogno di aiuto?