Il sito visit.terresmonviso.eu è online in versione Beta! Hai consigli e feedback su come migliorarlo? Scrivici sui social!

Trekking urbano: il giro delle Terre Rosse – Saluzzo

Informazioni
Tipologia
Trekking Urbano
Dislivello
150 mt
Lunghezza
3,9 km
Partenza e arrivo
Piazza Montebello (Caserma Musso)

Itinerario senza difficoltà. La parte urbana si svolge su strade dotate di ampio marciapiede, quella collinare su strada asfaltata, aperta alle auto, ma con poco traffico.

I saluzzesi la chiamano così, per il colore rossiccio della terra lungo il sentiero; nei tempi antichi, proprio in questa zona si raccoglievano le argille con le quali si fabbricavano i mattoni, i coppi e il vasellame.

Da piazza Montebello si imbocca corso Piemonte costeggiando l’imponente edificio della caserma Musso. Oltrepassato il caseggiato, in corrispondenza della piazzetta che ospita l’antico mulino di San Martino, con una svolta a sinistra entriamo nel centro storico percorrendo via San Rocco. Al termine della breve salita si attraversa via Pusterla e si prosegue su via san Rocco raggiungendo l’omonima cappelletta. Da questo punto, usciti definitivamente dalla cerchia delle antiche mura della città, la strada si snoda quasi pianeggiante tra ville e giardini. Mantenendoci sempre su via asfaltata tralasciamo numerose diramazioni secondarie che verso sinistra raggiungono le abitazioni e le vigne. Dopo aver superato un paio di piccoli corsi d’acqua, via San Rocco termina e si imbocca via delle Terre Rosse, strada che presta il nome a questo itinerario.

Superato un ultimo piccolo ruscello la strada giunge a un poggio: occorre qui svoltare decisamente a destra, percorrendo una verde valletta che ci riporterà verso il piano.

Al termine della discesa, la stradina sbuca sulla più trafficata via Pagno, che va seguita svoltando a destra: costeggiando su marciapiede gli insediamenti residenziali e commerciali della zona si raggiunge piazza Cesare Battisti. Sul lato più lontano è possibile scorgere il Santuario della Consolata con il suo antichissimo campanile, mentre alla nostra destra, in un piccolo giardino all’incrocio con via dei Camini, si trova una freschissima e frequentata fontanella.

Imboccando infine il viale di corso Piemonte, in pochi minuti si fa ritorno al punto di partenza. 

Per maggiori informazioni: Visit Saluzzo.

Un territorio che ha ottenuto il riconoscimento dall’UNESCO come Riserva della Biosfera del Monviso, una terra discreta, ma di straordinaria bellezza e unicità.

Queste valli sono il territorio ideale per chi ama la montagna e la natura e soprattutto lo sport all’aria aperta: dal trekking alle passeggiate a cavallo; dal mountain bike all’arrampicata sportiva e su ghiaccio; dal kite surf al parapendio; dallo sci alpino a quello di fondo; dalla canoa al rafting.

Hai bisogno di aiuto?